Le migliori App per ascoltare la musica su iPhone

La nostra lista delle migliori applicazioni per l'ascolto di musica digitale su iPhone.

124
Le migliori App per ascoltare la musica su iPhone
Foto di Bruce Mars
blobvideo.com
blobvideo.com
blobvideo.com
blobvideo.com

Uno dei maggiori utilizzi degli iPhone, insieme a telefonate, messaggistica, fotografia e social, è l’ascolto di brani musicali.

Le elevate prestazioni dei modelli più recenti di smartphone, insieme alla nascita di piattaforme dedicate esclusivamente alla musica digitale, hanno consentito l’aumento della diffusione di tracce audio da ascoltare anche attraverso il proprio iPhone, sia in streaming che offline.

blobvideo.com

App gratuite ed a pagamento

Alcune App offrono molti servizi già nella versione gratuita, ma per sfruttarle pienamente potrebbe essere necessario acquistare la relativa versione a pagamento, a seconda delle esigenze.

In ogni caso, prima di procedere ad un eventuale acquisto, ti consigliamo di utilizzare il periodo di prova della versione a pagamento, offerto da tutte le App che trovi nell’elenco seguente.

1 – Spotify

Se ami la musica, devi assolutamente provare Spotify, una delle applicazioni più diffuse e più importanti al mondo, che offre un catalogo di brani ed artisti molto ampio e di tanti generi musicali diversi.

Spotify si scarica gratuitamente. Una volta effettuata la registrazione, anch’essa gratuita, è possibile selezionare fin da subito i propri artisti preferiti. Successivamente, è possibile aggiungere anche altri brani ed artisti, utilizzando il motore di ricerca interno oppure utilizzando la funzione Naviga dell’app.

Spotify
Spotify

Tenendo in considerazione i generi musicali cui appartengono gli artisti ed i brani selezionati, Spotify genererà automaticamente delle playlist correlate.

Non manca la possibilità di creare le proprie playlist, selezionando manualmente i brani preferiti.

Nella versione gratuita, i brani nelle playlist Daily Mix e di alcune playlist correlate sono riproducibili liberamente in streaming on-demand. Per tutte le altre, invece, è consentito un ascolto shuffle (a rotazione casuale).

La versione Premium di Spotify, invece, offre la possibilità di scegliere in piena libertà tutti i brani da riprodurre, saltare illimitatamente i brani in riproduzione e scaricarli sul proprio dispositivo per l’ascolto offline. Anche gli intermezzi pubblicitari saranno eliminati.

2 – Apple Music

Apple Music è il servizio offerto da Apple per l’ascolto di musica, non solo sui dispositivi della mela, ma anche per PC Windows e dispositivi Android.

Come Spotify, anche Apple Music offre un catalogo di milioni di brani, di tanti generi ed artisti diversi, riproducibili in streaming ed offline a seconda delle versioni utilizzate.

Musica di Apple
Musica di Apple

Inoltre, grazie ad Apple Music, è possibile guardare anche i videoclip ufficiali.

Apple Music è perfettamente integrato con i device Apple, il lettore Musica è già installato sul tuo iPhone, ed include la “Libreria musicale di iCloud”, che consente di sincronizzare i propri brani su tutti i dispositivi in cui è impostato il proprio ID Apple.

Dopo un periodo di prova di tre mesi, Apple Music diventa a pagamento con un abbonamento mensile.

3 – YouTube Music

Se ascolti musica su YouTube con il tuo iPhone, molto probabilmente ti saranno apparsi i banner pubblicitari che ti invitano al download di YouTube Music.

YouTube Music, infatti, è il servizio dedicato alla musica in streaming di YouTube, la famosa piattaforma video.

YouTube Music
YouTube Music

Con YouTube Music è possibile creare le proprie playlist, ricevere consigli musicali correlati ai propri gusti ed ascoltare i propri album preferiti.

YouTube Music, inoltre, offre anche i concerti e le performance dal vivo degli artisti, oltre ai remix ed alle cover dei brani, poiché ricava i contenuti anche dalla piattaforma video YouTube.

La versione gratuita di YouTube Music permette l’ascolto di musica senza limitazioni, ma esiste anche la versione Premium, che elimina gli annunci pubblicitari, permette l’ascolto a schermo spento ed il download dei brani sul proprio dispositivo.

4 – Deezer

Probabilmente meno nota dei suoi predecessori in questo articolo, Deezer è un App che riscontra un discreto successo fra gli amanti della musica su iPhone.

La libreria è composta da oltre 50 milioni di brani di vari generi musicali, selezionabili ed ordinabili in playlist. La funzione “Deezer Flow” genera ulteriori mix automatici basati sui propri gusti.

Deezer
Deezer

Deezer è un’applicazione gratuita con contenuti pubblicitari. Passando alla versione Premium, la pubblicità viene rimossa, è possibile saltare i brani senza limiti ed effettuare il download dei brani per l’ascolto offline.

5 – Amazon Music

Il famoso marketplace è proprietario anche di numerosi servizi di intrattenimento, fra cui Amazon Music, dedicato allo streaming di musica.

Amazon Music consente la riproduzione dei singoli brani e degli album acquistati sul marketplace, selezionabili ed ordinabili in playlist personali.

Amazon Music
Amazon Music

Per gli abbonati al servizio a pagamento Amazon Prime, è possibile accedere a due milioni di brani caricati sul cloud, senza interruzioni pubblicitarie e con la possibilità di download per l’ascolto offline, con un limite di 40 ore mensili.

Per sfruttare pienamente l’archivio musicale, composto da oltre 50 milioni di brani, è necessario abbonarsi ad Amazon Music Unlimited.

6 – SoundCloud

SoundCloud è l’App di una delle più importanti community musicali indipendenti presenti in rete.

L’applicazione consente la riproduzione in streaming dei brani caricati dagli artisti, senza limitazioni, ma anche il caricamento delle proprie tracce audio sul proprio profilo personale.

SoundCloud
SoundCloud

L’applicazione ha le stesse funzioni del sito web, inclusa la navigazione per tendenze, la ricerca di brani ed artisti e l’organizzazione delle playlist personalizzate in cui includere le proprie tracce preferite.

7 – Tidal

Tidal è un’App con una libreria di oltre 60 milioni di tracce audio e 250 mila video riproducibili in streaming, oltre a contenuti prodotti in backstage o durante eventi esclusivi.

L’alta qualità audio, la personalizzazione tramite playlist audio/video ed i live streaming fanno di Tidal una delle piattaforme più amate dagli appassionati di musica.

Tidal
Tidal

Dopo un periodo di prova di 30 giorni, è possibile sottoscrivere un abbonamento mensile che rimuove le pubblicità e consente il download dei file per la riproduzione offline.

Altre App

Su App Store esistono tantissime altre applicazioni per ascoltare musica su iPhone, come Napster, Google Play Music, Jamendo Music, TuneIn, Rdio ecc.

Alcune app sono gratuite, altre sono a pagamento o freemium. Se intendi acquistare licenze ed abbonamenti, qui trovi la nostra guida su come gestire dati di pagamento e fatturazione dell’ID Apple.

blobvideo.com
blobvideo.com
blobvideo.com
blobvideo.com